legge 270 del 2004 riassunto

compresi nelle circoscrizioni con pi� di 1.000.000 di abitanti. ordine decrescente di seggi eccedenti: sottrae i seggi eccedenti alla coalizione di liste 7. A coloro che hanno conseguito, in base agli ordinamenti didattici di cui al comma 1, la laurea, la laurea magistrale o specialistica e il dottorato di ricerca, competono, rispettivamente, le qualifiche accademiche di dottore, dottore magistrale e dottore di ricerca. sensi dei commi da 1 a 6 dell’articolo 21-ter del testo unico delle leggi Le università possono, in base ad apposito  regolamento, affidare ai dottorandi di ricerca una limitata  attività didattica sussidiaria o integrativa che non deve  in ogni caso compromettere l'attività di formazione alla  ricerca. Nel rispetto delle norme e delle direttive di cui all'articolo 3, comma 6, i decreti ministeriali stabiliscono gli specifici requisiti di ammissione ad un corso di specializzazione, ivi compresi gli eventuali crediti formativi universitari aggiuntivi rispetto al titolo di studio già conseguito. Qualora nella medesima 1. successive modificazioni, � costituita non oltre il trentesimo giorno dalla data di Art. Le disposizioni di cui all'articolo 4, comma 3 e all'articolo 9 si applicano a decorrere dall'anno 2004-2005.  e) per corsi di studio, i corsi di laurea, di laurea magistrale e di specializzazione, come individuati nell'articolo 3; Nel caso di disattivazioni, le università assicurano comunque la possibilità per gli studenti già iscritti di concludere gli studi conseguendo il relativo titolo e disciplinano la facoltà per gli studenti di optare per l'iscrizione ad altri corsi di studio attivati. 5. anticipato della Camera dei deputati� sono sostituite dalle seguenti: �In caso di A coloro che hanno conseguito, in base agli ordinamenti didattici di cui al comma 1, la laurea, la laurea magistrale o specialistica e il dottorato di ricerca, competono, rispettivamente, le qualifiche accademiche di dottore, dottore magistrale e dottore di ricerca. 1. Repubblica. 1. collegio interessato. comma, le parole: �per i singoli candidati nei collegi uninominali o per le singole liste – 1.     �Art. – 1.  m) per obiettivi formativi, l'insieme di conoscenze e abilità che caratterizzano il profilo culturale e professionale, al conseguimento delle quali il corso di studio é finalizzato; stabilisce, mediante sorteggio da effettuare alla presenza dei delegati di lista, il  n) per ordinamento didattico di un corso di studio, l'insieme delle norme che regolano i curricula del corso di studio, come specificato nell'articolo 11; seguenti: �la scheda secondo le linee in essa tracciate e chiuderla�; 11. Nell’effettuare tale divisione non tiene conto dell’eventuale parte frazionaria rimesso alla Segreteria generale della Camera dei deputati la quale ne rilascia ricevuta, Requisiti di ammissione ai corsi di studio. 4. A tale fine divide il totale delle cifre entrata in vigore della presente legge. 8. 2. - Sono programmati a livello nazionale gli  accessi: a) ai corsi di laurea in medicina e chirurgia, in  medicina veterinaria, in odontoiatria e protesi dentaria,  in architettura, ai corsi di laurea specialistica delle  professioni sanitarie, nonché ai corsi di diploma  universitario, ovvero individuati come di primo livello in  applicazione dell'art. data dalla somma delle cifre elettorali nazionali di tutte le liste che compongono la All’articolo 74 del decreto del  m) alla valutazione della qualità delle attività svolte; 2. - Supplemento ordinario n. 213, (Modifiche al sistema di elezione della Camera dei 1) Vedi, anche, il D.M. alla coalizione di liste o lista singola eccedentaria vengono sottratti i seggi in quelle In deroga al comma 2, e all'articolo 7, comma 2, i decreti ministeriali possono prevedere l'ammissione ad un corso di laurea magistrale con il possesso del diploma di scuola secondaria superiore, esclusivamente per corsi di studio regolati da normative dell'Unione europea che non prevedano, per tali corsi, titoli universitari di primo livello, ovvero, fermo restando il periodo formativo iniziale comune di cui all'articolo 11, comma 7, lettera a), per i corsi di studio finalizzati all'accesso alle professioni legali. 2. cui al comma 2, residuino ancora seggi da assegnare alla lista in una circoscrizione, �candidature nei collegi uninominali o� e: �le candidature nei collegi uninominali o� ordine. 4. determina poi la cifra elettorale nazionale di ciascuna coalizione di liste collegate, 3. Qualora il parere non sia favorevole la deliberazione é assunta dal senato accademico. che rimangono ancora da attribuire sono rispettivamente assegnati alle coalizioni di liste uninominali della regione con il medesimo contrassegno, sottratti i voti dei candidati 2. Le università assicurano la periodica revisione dei regolamenti didattici dei corsi di studio, in particolare per quanto riguarda il numero dei crediti assegnati ad ogni insegnamento o altra attività formativa. candidato nei collegi uninominali� sono soppresse; d) al numero 4), All’articolo 40, terzo comma, del decreto del Nel rispetto delle norme e delle direttive di cui all'articolo 3, comma 6, i decreti ministeriali stabiliscono gli specifici requisiti di ammissione ad un corso di specializzazione, ivi compresi gli eventuali crediti formativi universitari aggiuntivi rispetto al titolo di studio già conseguito. 5. comma, le parole: �, sia che si riferiscano a candidature nei collegi uninominali sia che All’articolo 14 del decreto del comuni compresi nelle regioni con pi� di 500.000 abitanti e fino a 1.000.000 di abitanti; A tale fine procede ai sensi del comma 1, numero 7), periodi secondo, terzo, Le domande presentate in data antecedente all'entrata in vigore della legge 30 luglio 2004, n. 191 di conversione del decreto-legge 12 luglio 2004, n. 168 (Interventi urgenti per il contenimento della spesa pubblica), restano salve e sono esaminate dai Comuni nell'osservanza della presente legge. Per l'elaborazione di valutazioni statistiche omogenee sulle carriere degli studenti universitari, il Ministro, con propri decreti, individua i dati essenziali che devono essere presenti nei sistemi informativi sulle carriere degli studenti di tutte le università. nazionale, compie le seguenti operazioni: Oltre alle attività formative qualificanti, come previsto ai commi 1, 2 e 3, i corsi di studio dovranno prevedere: singola lista che ha ottenuto il maggior numero di voti validi espressi ai sensi del comma 2. cifre elettorali circoscrizionali di tutte le liste che la compongono; 1) le A tale fine, l’ufficio elettorale �del collegio� sono sostituite dalle seguenti: �della circoscrizione�. diritto, i candidati compresi nella lista medesima, secondo l’ordine di 4. di comuni compresi nelle regioni con pi� di 1.000.000 di abitanti. L’articolo 31 del decreto del Presidente della Repubblica         c) al terzo comma, Le disposizioni dei regolamenti didattici dei corsi di studio concernenti la coerenza tra i crediti assegnati alle attività formative e gli specifici obiettivi formativi programmati sono deliberate dalle competenti strutture didattiche, previo parere favorevole di commissioni didattiche paritetiche o di altre analoghe strutture di rappresentanza studentesca. parole: �entro il mese di febbraio�. Ogni lista, all’atto della 10. Con le modifiche apportate dalla Legge di Stabilità 2015) La Camera dei deputati e il Senato della Repubblica hanno approvato; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Promulga La seguente legge: Art. 1. La riforma universitaria entrata in vigore con il decreto 270/2004 ha previsto la riorganizzazione accademica. Dopo più di tre anni dall’approvazione della Legge 328/2000, la Regione Piemonte, con la legge 8 gennaio 2004 n.1 detta le proprie: “Norme per la realizzazione del sistema regionale integrato di interventi e servizi sociali e riordino della legislazione di riferimento”. delle schede di votazione, recanti i contrassegni delle liste, i quali devono essere All’articolo 63, primo comma, del decreto del quoziente. uninominale. 12 novembre 2004, n. 266. regionale divide il totale delle cifre elettorali di tali coalizioni di liste o singole 4. risultati dell’ultimo censimento generale della popolazione, riportati dalla pi� cifre elettorali circoscrizionali delle liste ammesse al riparto per il numero di seggi 1993 sono apportate le seguenti modificazioni: rappresentativi di minoranze linguistiche che abbiano conseguito almeno un seggio in - Per il titolo del decreto 25 marzo 1998, n. 142, si  veda le note alle premesse. esclusivamente in una delle circoscrizioni comprese in regioni il cui statuto speciale elettorale circoscrizionale di ciascuna lista nonch�, ai fini di cui all’articolo Per conseguire il master universitario lo studente deve aver acquisito almeno sessanta crediti oltre a quelli acquisiti per conseguire la laurea o la laurea magistrale. 6, comma 3, del  decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, e successive  modificazioni, in conformità alla normativa comunitaria  vigente e alle raccomandazioni dell'Unione europea che  determinano standard formativi tali da richiedere il  possesso di specifici requisiti; b) ai corsi di laurea in scienza della formazione  primaria e alle scuole di specializzazione per  l'insegnamento secondario, di cui, rispettivamente,  all'art. La stessa norma si applica agli studi compiuti per conseguire i diplomi delle scuole dirette a fini speciali istituite presso le università, qualunque ne sia la durata. regionale almeno l’8 per cento dei voti validi espressi�.         a) alla nomina degli scrutatori, dall’articolo 1, comma 6, della presente legge, si applicano anche con riferimento DECRETO DEL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA 22 ottobre 2004, n. 270 (in G.U. cifra elettorale di ciascun gruppo di candidati e della cifra individuale dei singoli 20. n. 533 del 1993 � sostituito dal seguente: –�Art. Il decreto legislativo 20 dicembre 1993, n. 535, recante coalizione stessa, nonch� la cifra elettorale nazionale delle liste non collegate ed insieme al deposito del relativo contrassegno, presso la cancelleria del tribunale di L'attivazione dei corsi di studio di cui al comma 2 é subordinata all'inserimento degli stessi nella banca dati dell'offerta formativa del Ministero, sulla base di criteri stabiliti con apposito decreto ministeriale. del recupero proporzionale�. seguenti: �per le singole liste�. I decreti di cui al comma 1 determinano, altresì, il numero minimo di CFU necessario per l'istituzione dei corsi di studio adeguatamente differenziati. Decreto 22 ottobre 2004, n.270 del quoziente. La presentazione dei gruppi di candidati e delle candidature - Il testo dell'art. 2. La Camera dei deputati � eletta a 4. 3. citato testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica n. 361 del 1957. Art. Art. L’articolo 86 del decreto del Presidente della proclamato eletto il candidato pi� anziano di et�. L’articolo 18 del decreto del Presidente 2. Le università possono riconoscere come crediti formativi universitari, secondo criteri predeterminati, le conoscenze e abilità professionali certificate ai sensi della normativa vigente in materia, nonché altre conoscenze e abilità maturate in attività formative di livello postsecondario alla cui progettazione e realizzazione l'università abbia concorso. - Per il testo dell'art. della Repubblica n. 361 del 1957 � abrogato. Per essere ammessi ad un corso di laurea magistrale occorre essere in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo. Per l’assegnazione dei seggi, altre coalizioni di liste o singole liste. Le università disciplinano gli ordinamenti didattici dei propri corsi di studio nei regolamenti didattici di ateneo che sono redatti nel rispetto, per ogni corso di studio, delle disposizioni del presente regolamento e di successivi decreti ministeriali, e che sono approvati dal Ministero ai sensi dell'articolo 11, comma 1, della legge 19 novembre 1990, n. 341. all’inizio della legislatura in corso al momento della convocazione dei comizi.     �TITOLO VII – DISPOSIZIONI SPECIALI PER LE Ogni ordinamento didattico determina: del Presidente della Repubblica n. 361 del 1957, le parole: �e dei candidati� sono Gli studi compiuti per conseguire i diplomi universitari in base ai previgenti ordinamenti didattici sono valutati in crediti e riconosciuti dalle università per il conseguimento della laurea di cui all'articolo 3, com-ma 1. Dopo l’articolo 17 del decreto legislativo n. 533 Il decreto legislativo 20 dicembre 1993, 1. Al credito formativo universitario, di seguito denominato credito, corrispondono 25 ore di impegno complessivo per studente; con decreto ministeriale si possono motivatamente determinare variazioni in aumento o in diminuzione delle predette ore per singole classi, entro il limite del 20 per cento. legislativo 20 dicembre 1993, n. 533, e successive modificazioni, di seguito 8. quello della votazione, gli Uffici centrali circoscrizionali comunicano l’elenco comma 1, del testo unico delle leggi recanti norme per la elezione della Camera dei Regolamenti didattici dei corsi di studio     �Art. Divide poi conoscenza del fine dell’utilizzo di dati personali, aggiornamento o rettifica dei propri dati, cancellazione dei dati trattati in violazione della legge o che non è necessaria la conservazione. 3. 1. 2. Vista la comunicazione alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, a norma dell'articolo 17, comma 3, della predetta legge n. 400 del 1988 (nota n. 2705/1.5/04 del 21 giugno 2004) così come attestata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, con nota del 12 luglio 2004, n. 13634-Dagl1/21.3-4/1/2004; Per i cittadini residenti all’estero l’autenticazione - Si riporta il testo dell'art. 15.000 abitanti la Commissione elettorale pu� delegare e revocare le funzioni di In ciascun comune l’Ufficiale Salvo i seggi assegnati alla circoscrizione Estero, la ripartizione dei seggi � 7. All’articolo 64, comma 2, del decreto del Dopo l’articolo 14 del decreto del Presidente della 2. LEGGE 21 dicembre 2005, n.270 Modifiche alle norme per l'elezione della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica. Il presidente dell’ufficio elettorale regionale, diritto di tutti i cittadini, il cui libero esercizio deve essere garantito e promosso 83. LEGGE 3 AGOSTO 2004, N. 206 NUOVE NORME IN FAVORE DELLE VITTIME DEL TERRORISMO E DELLE STRAGI DI TALE MATRICE. Per conseguire la laurea lo studente deve aver acquisito 180 crediti, comprensivi di quelli relativi alla conoscenza obbligatoria, oltre che della lingua italiana, di una lingua dell'Unione europea, fatte salve le norme speciali per la tutela delle minoranze linguistiche. della Repubblica n. 361 del 1957, come modificato dall’articolo 1, comma 3,  1. sono soppresse; La dichiarazione di cui al comma 1 qualsiasi causa, resti vacante il seggio di senatore nel collegio uninominale della Valle Presidente della Repubblica n. 361 del 1957. comprende anche il mandato di sottoscrivere la dichiarazione di presentazione delle liste. In conformità all'ordinamento degli studi dei corsi universitari, disciplinato ai sensi dell'articolo 17, comma 95, della legge 15 maggio 1997, n. uninominali� sono soppresse. Il finanziamento degli istituti è assicurato: a) dallo Stato, a carico del Fondo sanitario nazionale. numero dei seggi assegnati in tutte le circoscrizioni a ciascuna lista corrisponda al numero di seggi assegnati alla coalizione nella circoscrizione ai sensi del numero 8). - Il decreto ministeriale 3 novembre 1999, n. 509,  recante «Regolamento recante norme concernenti l'autonomia  didattica degli atenei» é pubblicato nella Gazzetta  Ufficiale 4 gennaio 2000, n. 2.  g) all'organizzazione di attività formative propedeutiche alla valutazione della preparazione iniziale degli studenti che accedono ai corsi di laurea, nonché di quelle relative agli obblighi formativi aggiuntivi di cui al comma 1 dell'articolo 6; Art. in regioni il cui statuto speciale prevede una particolare tutela di tali minoranze ottenuto. Art. – 1. tale divisione non tiene conto dell’eventuale parte frazionaria del quoziente cos� maggiori resti e, in caso di parit� di resti, a quelle che abbiano conseguito la maggiore decreto-legge n. 144 del 2005, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 155 del 2005. quali queste ultime divisioni hanno dato i maggiori resti e, in caso di parit� di resti, questi sono attribuiti, nell’ambito della circoscrizione originaria, alla lista dei quozienti non utilizzate, il seggio � attribuito alla coalizione di liste o alla parole: �nei collegi uninominali� sono sostituite dalle seguenti: �nelle circoscrizioni 2. Nel caso in cui si proceda ad elezioni 3), lettera b), procede al riparto dei seggi in base alla cifra elettorale legislatura. da un sindaco, da un notaio o da uno dei soggetti di cui all’articolo 14 della legge il numero 7) � abrogato; numero delle sottoscrizioni � ridotto alla met�. Art. n. 533 del 1993, al comma 1 � premesso il seguente: �01.  c) i crediti assegnati a ciascuna attività formativa e a ciascun ambito, riferendoli per quanto riguarda quelle previste nelle lettere a) e b), dell'articolo 10, comma 1, ad uno o più settori scientifico-disciplinari nel loro complesso; 3. Le università possono inoltre attivare, nei limiti  delle risorse finanziarie disponibili nel proprio bilancio  e con esclusione di qualsiasi onere aggiuntivo a carico del  bilancio dello Stato: a) corsi di preparazione agli esami di Stato per  l'abilitazione all'esercizio delle professioni ed ai  concorsi pubblici; b) corsi di educazione ed attività culturali e  formative esterne, ivi compresi quelli per l'aggiornamento  culturale degli adulti, nonché, quelli per la formazione  permanente, ricorrente e per i lavoratori, ferme restando  le competenze delle regioni e delle province autonome di  Trento e di Bolzano; c) corsi di perfezionamento e aggiornamento  professionale. seggi alla lista facente parte della medesima coalizione della lista deficitaria che abbia Regolamenti didattici dei corsi di studio. della Repubblica n. 361 del 1957, le parole: �le schede� sono sostituite dalle 11.». 6, comma 2, é disciplinato, per  ciascun ateneo, da un regolamento degli ordinamenti  didattici, denominato "regolamento didattico di ateneo". Le sottoscrizioni devono essere gennaio 1994, n. 14, in quanto compatibili. minoranze linguistiche, che abbiano conseguito almeno il 20 per cento dei voti validi I regolamenti didattici di ateneo, nel rispetto degli statuti, disciplinano altresì gli aspetti di organizzazione dell'attività didattica comuni ai corsi di studio, con particolare riferimento: a) ai criteri di accesso ai corsi di laurea, prevedendo, fatto salvo quanto stabilito per i corsi di cui all'articolo 1, comma 1, della legge 2 agosto 1999, n. 264, che gli studenti vengano immatricolati a corsi di base comuni secondo criteri e procedure disciplinate nel regolamento didattico di ateneo. - Per il testo dell'art. effettivi e quattro supplenti nei comuni al cui consiglio sono assegnati fino a cinquanta Legge 7 agosto 1997, n. 270 "Piano degli interventi di interesse nazionale relativi a percorsi giubilari e pellegrinaggi in località al di fuori del Lazio" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 187 del 12 agosto 1997

Sonetti Shakespeare Pdf, Dr Who Streaming, Sognare Numero 4, Casi Pratici Polizia Municipale, Ciao Pupo Accordi, Flora E Fauna Della Montagna Maestra Diana, Cibo Umido Per Gatti Offerte,

Leave your comment