referendum costituzionale definizione

Accorpando il referendum a elezioni regionali e locali si inquinerebbe il dibattito su un tema per definizione delicato e le ... della Costituzione e del referendum costituzionale. Money.it srl a socio unico (Aut. In Italia, le trasmissioni televisive a contenuto politico mandate in onda dalla Rai nel periodo elettorale sono regolamentate dalla Commissione parlamentare per l'indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi, organo che può essere facilmente influenzato dai partiti politici. Questa, d’altra parte, è la natura del referendum costituzionale: nonostante l’uso sconsiderato della denominazione di “confermativo” è uno strumento che i Costituenti forgiarono come “oppositivo” alla riscrittura della Costituzione e, dunque, per definizione nelle mani della partecipazione popolare. Il regolamento veniva violato più volte anche rispetto l'inizio dell'informazione referendaria, fissata fino agli anni novanta in 30 giorni prima della data di consultazione. La veridicità di quanto sopra detto è dimostrata dal fatto che tale consultazione ha come oggetto la deliberazione legislativa, teoria questa che trova conferme anche all'interno di quella parte della dottrina che evidenzia come questo tipo di referendum è stato concepito dall'Assemblea costituente non tanto come un mezzo mediante il quale gli elettori determinano, o almeno condeterminano, quelle che sono le scelte politiche, quanto come uno strumento con cui i cittadini possono controllare l'opportunità delle scelte fatte e la corrispondenza di esse alla volontà del popolo stesso. Referendum costituzionale definizione. Alcuni sostengono che la diffusione dell'istituto referendario è stato tuttavia un fenomeno imprevisto e indesiderato per la maggior parte dei partiti politici che avevano immaginato lo svolgimento delle consultazioni come un evento raro ed eccezionale[senza fonte], Secondo il politologo Angelo Panebianco: «il potere più rilevante dei partiti consiste proprio nel controllo sulle procedure mediante le quali viene presa la decisione su che cosa dovrà essere sottoposto a decisione. è volto a tutelare, tramite l'abrogazione, quelle norme da cui le minoranze si sentono lese (in caso di esito positivo si ha quindi una modifica dell'ordinamento), il referendum costituzionale garantisce i soggetti minoritari consentendo a essi di tutelarsi, mediante opposizione, dalle possibili modifiche del dettato costituzionale volute esclusivamente[23] dalla maggioranza parlamentare (si ha in questo caso una conservazione dell'ordinamento esistente). In altri casi la Corte Costituzionale trasformava il giudizio di ammissibilità in un giudizio preventivo di legittimità, in cui rilevare il contrasto tra richiesta abrogativa e principi o valori costituzionali, anche quando oggetto dei quesiti erano semplicemente le modalità stabilite in concreto per l'attuazione di quei valori o principi.[12]. 138, comma 2, Cost. || Referendum costituzionale, ammesso per le leggi costituzionali approvate da meno di due terzi del parlamento || Referendum legislativo , sulle leggi ordinarie 2 STAT Indagine sistematica svolta tra i componenti di una comunità di cittadini, sottoponendo loro un questionario da cui si possano ricavare dati utili anche per ricerche di mercato: un r. tra i lettori sul miglior libro dell'anno TS stor. Ai sensi dell'art. Nei riguardi di questo filone di pensiero sono state mosse obiezioni: in primis si è asserito che non è esatto qualificare il referendum come un atto di controllo poiché questi ultimi presuppongono l'esistenza di provvedimenti già perfetti da cui scaturiscono effetti giuridici. Considerato che, sempre per la stessa normativa, la campagna referendaria deve svilupparsi obbligatoriamente per un minimo di 45 giorni, l'aver fissato a suo tempo la tornata elettorale per il 7 maggio 1972 comportò il fatto che non ci sarebbero poi stati i tempi tecnici necessari per tenere il referendum neanche nel 1973, facendolo così slittare definitivamente all'anno successivo. Referendum istituzionale . 75 della Costituzione a tal punto da far passare in ombra le diversità di disciplina previste per i due istituti; in realtà è impossibile non notare come esistano diversità importanti tra la funzione esercitata dal referendum abrogativo e quello ex art. DOTT. Secondo questa posizione verrebbe meno il ruolo di garanzia per le minoranze che in casi come questi non capirebbero nemmeno cosa fare, se astenersi o recarsi alle urne, poiché i loro interessi rischierebbero di rimanere soccombenti tranne nel caso in cui i votanti sostenitori delle minoranze recatisi alle urne risultassero in numero maggiore rispetto a chi ha votato in difesa del provvedimento voluto dalla maggioranza; altra posizione è quella che sostiene la dannosità del quorum poiché la sua assenza sarebbe invece un incentivo alla partecipazione poiché costringe le forze politiche a confrontarsi adducendo sia le motivazioni del sì che quelle del no (non potendo invocare l'astensionismo al fine di invalidare il voto). [senza fonte] Non è ammissibile il ricorso per atti normativi dell'Unione Europea o leggi che li recepiscono, anche se questi sono contrari agli esiti di un referendum precedente. Nonostante l'obbligo di legge dal 2000, numerosi enti non hanno mai scritto il regolamento, rendendo di fatto lo strumento inutilizzabile. Risulta difficilmente comprensibile come sia possibile intravedere nella deliberazione referendaria una conferma di quella legislativa in quanto la prima può essere validamente posta in essere anche senza rispettare il criterio della maggioranza previsto dal terzo comma dell'art 64, comma 3, Cost. No alla schifezza costituzionale che vorrebbero chiamare riforma. Tuttavia il Decreto legislativo 18 agosto 2000, n.267, all'articolo 8 punto 3 dispone che nello statuto degli enti locali debbano essere previste forme di consultazione della popolazione nonché procedure per l'ammissione di istanze, petizioni e proposte di cittadini singoli o associati. Il Movimento NonViolento sul Referendum Costituzionale | 2011 | 0 | Giustizia dialogo giustizia lavoro pace. In particolare insieme ai telegiornali, le trasmissioni di dibattito politico e le tribune elettorali della RAI TV sono la principale fonte di informazione dei cittadini. per l'adozione di decisioni da parte della Camera e del Senato. referendum istituzionale loc.s.m. 138 Cost. La Corte costituzionale ha ammesso quesiti che, invece, non dovevano essere ammessi per assoluta mancanza di chiarezza. La disposizione costituzionale cita espressamente "le leggi tributarie e di bilancio, di amnistia e di indulto, di autorizzazione a ratificare trattati internazionali". Appunto di diritto con definizione di referendum abrogativo con relativa spiegazione degli elementi normativi che lo caratterizzano come riportato nella Costituzione italiana. Tutte le novità nel testo firmato, Referendum costituzionale confermativo: cos’è, come si vota e quorum. ... o rinvia alla definizione giurisprudenziale l’assetto di istituti delicatissimi, come fa la legge sulle unioni civili rispetto alla c.d. Referendum popolare Che cosa significa " Referendum popolare "? Solitamente le amministrazioni hanno scritto nello Statuto i principi generali, demandando ad un regolamento attuativo tutti gli aspetti più pratici. Sempre con riferimento alla consultazione tenutasi nel 2001 in letteratura si è messo in luce che l'anomalia derivante dalla richiesta referendaria a opera della maggioranza verrebbe sminuita dal fatto che il sistema elettorale, allora in vigore, era maggioritario e questo non è una garanzia di perfetta corrispondenza (a differenza di quanto avviene con il sistema proporzionale) fra le scelte fatte dalla maggioranza parlamentare e quelle che avrebbe fatto la metà più uno degli elettori. Una parte del mondo cattolico pensava che appellandosi direttamente al corpo elettorale, su tale questione si sarebbe pronunciata una maggioranza conservatrice e clericale. In dottrina si era infatti messo in evidenza che il referendum "costituzionale", pur essendo stato pensato per le minoranze, poteva essere legittimamente richiesto dalla maggioranza governativa mediante la sottoscrizione della richiesta da parte di almeno un quinto dei membri di Camera o Senato; all'interno del dettato costituzionale non esiste nessuna disposizione (né alcuna norma) che vieta in maniera diretta o indiretta tale comportamento e la maggioranza potrebbe in tal modo ottenere l'avallo del corpo elettorale rispetto alla modifica costituzionale rafforzando così la propria legittimazione politica. Il referendum è indetto nel territorio della Regione o della Provincia dal quale ci si vuole distaccare, e la votazione positiva a maggioranza assoluta avrebbe come conclusione l'approvazione con una legge Cost. συνταγματικό δημοψήφισμα . Il referendum abrogativo non è applicabile alla Costituzione, alle leggi di revisione costituzionale e gli atti con forza di legge passiva peculiare (per es. Il motivo per cui un fondamento di questo genere è passibile di critica, non rendendo accettabile questa tesi, è quello secondo cui la natura di un istituto giuridico non può essere determinata in base all'impiego di un predicato verbale piuttosto che un altro; in questo quadro il verbo approvare sta soltanto a significare che il risultato positivo di una consultazione referendaria conclusasi con una maggioranza di voti favorevoli alla revisione, consta nell'approvazione della legge apportatrice di modifiche al dettato costituzionale. Successivamente, sulla base di questo assunto, ha concluso che la norma (art. Proprio all'interno di quest'ultimo caso è riconducibile il referendum "costituzionale" dell'ottobre 2001, e rimane quindi difficile, se non impossibile, intravedere in quella consultazione la funzione di tutela delle minoranze e di garanzia del sistema costituzionale; è invece più facile individuarvi una funzione di omologazione, di conferma dell'atto normativo da parte degli elettori. Sunday UTC+01 at Rifondazione Comunista - Federazione di Bari. L'approvazione della legge n. 352 del 1970 che disciplina il ricorso alle consultazioni referendarie previste dalla Costituzione si correla alle vicende connesse al movimento di opinione pubblica per l'istituzione della legge sul divorzio ed alla pressione sulla Dc di vasti settori del mondo cattolico contrari a essa. Dato il tipo di referendum non è richiesto per la suo validità un quorum di elettori partecipanti al voto come nel caso di referendum abrogativo: chi condivide la riforma deve votare sì, i contrari no. 138 della Costituzione prevede la possibilità di richiedere il referendum costituzionale dopo la seconda votazione da parte delle camere di una legge di revisione costituzionale o di una legge costituzionale. Ein Referendum (Plural Referenden, Referenda) ist eine Abstimmung aller wahlberechtigten Bürger über eine vom Parlament, von der Regierung oder einer die Regierungsgewalt ausübenden Institution erarbeiteten Vorlage. [28], Nel 2005 la Consulta si oppose allo svolgimento del referendum unico di abrogazione della legge sulla procreazione medicalmente assistita, promosso dai Radicali Italiani e dall'Associazione Luca Coscioni, perché quella legge si proponeva di tutelare una "pluralità di rilevanti interessi costituzionale". Definizione di Treccani. Nelle altre decisioni di inammissibilità, accanto ai criteri di giudizio divenuti canonici (quesiti non autoapplicativi, omogeneità dei quesiti, leggi collegate ai limiti espressi), si registrava un consistente ampliamento dei moduli decisori, con l'estensione del limite delle "leggi tributarie" o del criterio della «chiarezza del quesito» (comprensivo, quale elemento decisivo ai fini del giudizio, dell'intenzione soggettiva dei promotori), o di quello della completezza del quesito (rimodulato nel senso che non sarebbe stato sufficiente individuare una «matrice razionalmente unitaria» della domanda, ma avrebbero dovuto indicarsi tutte le disposizioni, anche quelle di puro dettaglio, riguardanti l'oggetto da abrogare). 87 c. 6] per deliberare l'abrogazione, totale o parziale, di una legge o di un atto avente valore di legge [cfr. Il referendum Costituzionale del 2006 è il secondo referendum Costituzionale proposto nella storia della Repubblica Italiana e si è svolto il 24 e il 25 giugno 2006. ), e un contenuto che, oltre una soglia minima, ammetteva margini di copertura costituzionale. contiene delle disposizioni semplicemente preordinate a garantire che il dettato costituzionale non venga modificato, o magari stravolto, in virtù di una semplice legge ordinaria che abbia ricevuto i consensi della sola maggioranza; non si vuole quindi dire nulla circa la natura e le funzioni di questo tipo di consultazione. Sulla valutazione della normativa di risulta, come criterio di legittimità del "ritaglio" referendario, v. = Corte Costituzionale, sentenza n. 162/2014, Abrogazione popolare e vincolo per il legislatore: il divieto di ripristino vale finché non intervenga un cambiamento del «quadro politico» o delle «circostanze di fatto», La denuncia ai presidenti della Repubblica, delle Camere e della Corte Costituzionale, Livio Paladin, intervento al convegno organizzato dai radicali alla Camera dei deputati, cinque referendum propositivi di iniziativa popolare, Corte Costituzionale della Repubblica Italiana, http://www.altalex.com/index.php?idnot=1091, La Lega vince ancora. Per Marco Cerase, consigliere della Camera dei deputati, "una lettura più attenta della legge n. 40 e un esame dei suoi lavori preparatori appaiono tuttavia destare una perplessità in ordine alla possibilità stessa di considerare costituzionalmente necessaria questa legge nel suo complesso [...] È proprio vero che la Costituzione impone al legislatore d'intervenire nel settore dell'assistenza medica alla procreazione con una legge purchessia, a prescindere dai concreti connotati che essa assume per bilanciare gli interessi in gioco? Una seconda osservazione critica è stata quella secondo la quale un atto sottoposto a controllo, ove quest'ultimo dia risultati positivi, produce sicuramente i suoi effetti con efficacia ex nunc e nei casi previsti dalla legge anche ex nunc, cioè dal momento della sua perfezione. La legge costituzionale n. 2 del 2001 ha modificato gli Statuti delle Regioni a … ), con i quali è garantita la partecipazione diretta dei cittadini alla vita politica del Paese, considerata (ex art. 90) o infine dell'approvazione delle leggi costituzionali (art. Per ciò che riguarda il referendum del giugno 2006 quest'ultimo aveva come oggetto una legge costituzionale approvata dalla maggioranza di centro-destra durante la XIV Legislatura e la richiesta della consultazione popolare proveniva da quelle formazioni politiche che al momento dell'approvazione parlamentare erano all'opposizione e quindi in minoranza. REFERENDUM : DEFINIZIONE . referèndum s. m. [propr. Oltre questo termine non è più possibile avviare la procedura di conferma degli elettori. La Corte Costituzionale doveva decidere la legittimità di tre referendum elettorali. Le condizioni previste per la riuscita del referendum sono semplici, visto che la legge oggetto della consultazione sarà promulgata se approvata dalla maggioranza dei voti validi, mentre in caso di parità di voti validi, la medesima si intende respinta (così anche ove la maggioranza relativa del corpo elettorale si sia pronunciata contro). Il mancato raggiungimento del quorum di partecipazione non è invece considerato avente gli stessi effetti preclusivi che si hanno in caso di prevalenza dei voti contrari all'abrogazione nel caso il quorum sia stato raggiunto. I quattro quesiti parziali erano invece possibili perché frutto di scelte legislative discrezionali. I motivi di ciò sembrano essere essenzialmente due: in primis bisogna evidenziare che il dettato costituzionale non richiede l'adesione del popolo e inoltre bisogna anche dire che la minoranza, la quale è invece maggioranza nella consultazione elettorale, non può di certo certificare la volontà maggioritaria del corpo elettorale. 75 della Costituzione dall'azione dell'istituto. [7], Con la legge di attuazione del referendum il Parlamento, oltre ad applicare il dettato costituzionale, introdusse una serie di principi che resero palese la volontà del legislatore di circoscrivere il referendum abrogativo:[8]. Il limite delle leggi tributarie era trasformato fino in fondo nel limite delle leggi che disciplinano qualsiasi aspetto del rapporto tributario; mentre quello delle leggi di autorizzazione alla ratifica era esteso alle "situazioni di pre-conformazione dell'obbligo di adeguamento" al diritto sovranazionale. Se nella seconda votazione la legge ottiene la maggioranza di due terzi (maggioranza qualificata) questa viene approvata e promulgata dal Presidente della Repubblica. Vero è che, chiedendosi anche l'abrogazione dell'art. Nel 1993 l'Ufficio di Presidenza della Commissione di vigilanza approvava un regolamento diretto a garantire un confronto paritario tra il ‘sì’ e il ‘no’ secondo il criterio di "tempo uguale". La possibilità di cambiare le regole costituzionali con l'accordo quasi totale delle fazioni presenti in Parlamento, costituiva un elemento essenziale di convivenza e garanzia reciproca. "Se prima della data dello svolgimento del referendum, la legge, o l'atto avente forza di legge, o le singole disposizioni di essi cui il referendum si riferisce, siano stati abrogati, l'Ufficio centrale per il referendum dichiara che le operazioni relative non hanno più corso."(art. Da sich in einem Referendum die gesamte Wahlbevölkerung unmittelbar zu einer politischen Frage äußern kann, wird das Ergebnis … E’ uno strumento di democrazia diretta, che consente agli elettori non di eleggere i propri rappresentanti, bensì a rispondere senza intermediari, ad uno specifico quesito con un " sì " o con un " no " su un tema oggetto di discussione. art. Commentando questa evoluzione, l'ex Presidente della Corte Costituzionale Antonio Baldassarre affermava: "Mi sono battuto contro l'introduzione di questo limite, perché richiede ai promotori una conoscenza delle norme vigenti che non è richiesta neppure al legislatore, tanto più in un paese come il nostro che è pieno di norme e di leggi che nessuno conosce. Per legge, i referendum abrogativi non possono essere espletati nello stesso anno in cui ci sono le votazioni per il rinnovo del Parlamento. ma può essere esercitata soltanto ove ricorrano le condizioni indicate nella medesima disposizione. Uno degli aspetti più problematici dell'informazione referendaria è il bilanciamento tra le due parti a confronto: i sostenitori del "sì" e quelli del "no". Sempre con riferimento alla natura del tipo di referendum qui in esame è necessario dire che parte della dottrina e della giurisprudenza costituzionale lo definiscono come "confermativo". 75 Cost. Nel caso contemplato dall'art. Il referendum è uno strumento di esercizio della sovranità popolare, sancita all'art. La pronuncia, inoltre, riprese ed estese la decisione del 1987, dichiarando inammissibili i due quesiti volti a modificare in senso decisamente maggioritario il sistema elettorale del Senato e quello in vigore per i Comuni di grandi dimensioni, perché i quesiti referendari non si limitavano a perseguire, attraverso l'eliminazione di parti più o meno cospicue del testo legislativo, l'abrogazione parziale di quel testo, ma miravano a sostituire la disciplina stabilita dal legislatore con un'altra, diversa, voluta dal corpo elettorale. Definizione e significato del termine costituzionale Il Movimento non violento ha aderito al Comitato per il No nel referendum Costituzionale e riteniamo utile riportare qui di seguito le loro idee a sostegno del NO. Il medesimo effetto non si è potuto invece avere nel 2008 nei riguardi della consultazione sui tre quesiti Guzzetta-Segni visto che le elezioni anticipate in tal caso si sono avute l'11 e 12 aprile di quell'anno lasciando così aperta una piccola "finestra" di due settimane (comprendente le tre domeniche del 31 maggio e del 7 e 14 giugno) per la sua effettuazione durante il 2009. Viene, infine, ribadita la "perdurante validità ed efficacia" del divieto di surrogazione di maternità stabilito dalla stessa legge[18]. In Italia esistono due tipi di referendum: quello confermativo costituzionale, contemplato dall’art 138, e quello abrogativo, previsto dall’art. 34). Oltre alla disciplina dettata nella legge n. 352 del 1970, limitazioni nell'accesso al referendum abrogativo arrivavano a seguito delle sentenze di ammissibilità della Corte Costituzionale. Queste due ultime aggettivazioni in realtà si riferiscono ad aspetti specifici del referendum approvativo: la prima sottintende al fatto che la decisione pubblica risulta perfettamente formata mediante la pronuncia popolare mentre con la qualifica di "propositivo" si mette in evidenza che la pronuncia popolare adotta una statuizione senza la preventiva proposta dell'organo rappresentativo; la decisione pubblica deriva da una proposta del popolo o comunque da soggetti a esso ricollegabili. 8, a sensi del quale l'esercizio della caccia è consentito, sembrerebbe mirarsi al divieto di caccia, ma la constatazione che dalla richiesta referendaria sono esclusi gli artt. Le richieste di referendum sono soggette a un duplice controllo, il primo, di tipo meramente tecnico, da parte dell'Ufficio centrale per il referendum, organo istituito dalla legge n. 352/1970. 26, 27, 28, 30, 34, 36, 37, 38, 39, 40, 42 del 1997, Sentenze nn. Costituzionale: Della costituzione dello stato o ad essa attinente. Oltre al referendum costituzionale infatti la Costituzione prevede anche il referendum abrogativo (art. L'art. In particolare poi nel caso del quesito abrogativo di alcune norme sulla costituzione e il funzionamento del Consiglio superiore della magistratura, per la prima volta, veniva posto un ulteriore divieto, su referendum abrogativi (totali o parziali) di leggi elettorali, sulla base dell'argomento che il venir meno delle regole per il rinnovo dell'organo ne avrebbe comportato l'impossibilità di funzionamento regolare, eventualità questa che andava considerata del tutto inammissibile trattandosi di organi costituzionali o a rilevanza costituzionale.

Stipendio Insegnante Di Sostegno 9 Ore, Perché Viene Ricordato Giuseppe Levi, Sant'anna Di Stazzema - Monte Lieto, Sei Stato Esaustivo, La Nuova Voce San Mauro Torinese, Funerali San Marino Oggi,

Leave your comment